Indice dei contenuti

Il diradamento dei capelli: cause e reversibilità

Il diradamento dei capelli è il processo in cui i capelli diventano più fini e meno densi. Le ciocche di capelli delle persone che sviluppano questa condizione non sono più spesse, e questo rende il cuoio capelluto più visibile. 

Il diradamento crea un aspetto indesiderato e diminuisce l’autostima della persona.

Ecco alcuni dei punti chiave dell’articolo:

  • IL DIRADAMENTO È UNA SITUAZIONE NELLA QUALE LE CIOCCHE DI CAPELLI DIVENTANO PIÙ FINI
  • È DIVERSO DALLA CADUTA DEI CAPELLI
  • DETERMINATI FATTORI QUALI L’ETÀ, GLI ORMONI, UNA DIETA POCO EQUILIBRATA, STRESS E STYLING POSSONO CAUSARE IL DIRADAMENTO
  • IL DIRADAMENTO PUÒ ESSERE NOTATO NELL’AREA FRONTALE, ZONA CENTRALE, VERTEX E LATI
  • IL DIRADAMENTO PUÒ ESSERE EREDITATO DAI GENITORI
  • È REVERSIBILE
  • MINOXIDIL, FINASTERIDE E IL TRAPIANTO DI CAPELLI SONO TRATTAMENTI EFFICACI.

Che cos'è il diradamento dei capelli?

Il diradamento dei capelli è la perdita di spessore e densità dei capelli. Durante il processo di diradamento, il diametro dei capelli si riduce. I capelli terminali (spessi) cominciano a perdere la loro larghezza e si trasformano in capelli vellus (sottili e fini).  

Questo processo in cui il follicolo smette gradualmente di produrre capelli terminali e comincia a produrre capelli vellus viene chiamato miniaturizzazione del follicolo pilifero.

Si presenta come diradamento diffuso, influenzando tutto il cuoio capelluto, e non solo una zona specifica. Può essere permanente o temporaneo, in base alla causa scatenante.

thinning hair

Diradamento vs calvizie: quali sono le differenze?

I segni della calvizie e del diradamento non sono gli stessi. Le differenze tra il diradamento dei capelli e la calvizie sono:

Diradamento:

  • IL CAPELLO DIVENTA PIÙ FINE E PERDE LA SUA DENSITÀ
  • PUÒ MANIFESTARSI SIA NEGLI UOMINI CHE NELLE DONNE
  • PUÒ PORTARE ALLA CADUTA DEI CAPELLI

Calvizie:

  • IL CAPELLO CADE DIRETTAMENTE DAL CUOIO CAPELLUTO
  • CADUTA DEI CAPELLI DIRETTA
  • I FOLLICOLI SMETTONO DI PRODURRE CAPELLI

Diradamento vs capelli fini: sono la stessa cosa?

I capelli fini ed il diradamento sono due termini diversi, con un significato diverso. In entrambi i casi i capelli sono meno densi, ma lo sviluppo degli stessi è diverso.

Il diradamento è il processo che ha come conseguenza la diminuzione della densità e dello spessore dei capelli. Invece, i capelli fini sono ciocche di capelli sottili naturali, e non è un processo sviluppato nell’arco del tempo.

Il diradamento dei capelli è normale?

No, il diradamento non è normale. Se soffri di diradamento, significa che si è verificata un’interruzione del ciclo di crescita dei capelli e che i follicoli non funzionano come dovrebbero. 

Comunque, finché si tratta di una cosa temporanea, e non influisce su una quantità significativa di capelli, non è necessario preoccuparsi. I capelli tornano alla normalità entro un massimo di 6 mesi.

Quali sono le cause del diradamento dei capelli?

Le acconciature per le quali i capelli vengono tirati e legati, possono danneggiare i follicoli nell’arco del tempo, e favorire il diradamento. Questo tipo di caduta dei capelli è meglio conosciuta come “alopecia da trazione”. 

Ecco un elenco delle acconciature che possono favorire il diradamento:

  • Trecce strette
  • Treccine
  • Trecce afro
  • Code strette

Età

Il ciclo di crescita dei capelli varia con l’avanzare dell’età. Il che risulta in una diminuzione della durata della fase anagen (fase di crescita). Quando la fase anagen si riduce, il capello non può crescere del tutto; Dunque, il risultato finale è la crescita di capelli più fini.

Eredità

Il diradamento può essere ereditario, e può essere tramandato di genitore in figlio. Infatti, circa 287 geni vengono associati alla calvizie, i quali possono anche causare diradamento. Questi geni possono essere ereditati dalla madre o dal padre. 

Il gene principale associato alla calvizie è il gene recettore degli androgeni (AR) sul cromosoma X. Questo gene rende il cuoio capelluto più sensibile al diidrotestosterone (DHT), un ormone androgeno che può alterare la crescita dei capelli. A causa di questo gene, il cuoio capelluto reagisce sensibilmente al DHT, aumentando l’attività dell’ormone che causa il diradamento.

Ormoni

Ci sono diversi ormoni che possono causare il diradamento. In particolare:

  • ANDROGENI
  • ESTROGENI
  • ORMONI DELLA TIROIDE

 

I follicoli capillari possiedono recettori androgeni ed estrogeni, mentre il cuoio capelluto possiede i recettori degli ormoni tiroidei; questo significa che la loro attività può influire sulla crescita dei capelli. Un aumento dei livelli di DHT o una diminuzione dei livelli di estrogeni può favorire il diradamento, attraverso la riduzione della fase di crescita dei capelli.

Per quanto riguarda la tiroide, una diminuzione o aumento possono prolungare la fase di riposo (telogen), causando quindi il diradamento. Le terapie ormonali possono aiutare a regolare gli ormoni, prevenendo così il diradamento legato agli ormoni. 

Malnutrizione

Alcune carenze nutrizionali possono causare il diradamento dei capelli. È molto importante assumere una quantità sufficiente dei seguenti nutrienti, per una chioma sana:

  • PROTEINE
  • ZINCO
  • BIOTINA
  • FERRO
  • VITAMINA B12
  • ACIDO FOLICO
  • VITAMINA D

 

Le proteine sono l’elemento principale dei follicoli piliferi. Zinco e biotina sono importanti per la sintesi delle proteine. Senza una quantità sufficiente di ferro, vitamina B12 e acido folico, i follicoli piliferi non ottengono una quantità sufficiente di ossigeno, e non crescono come dovrebbero. La vitamina D è una componente importante che migliora il ciclo di vita dei capelli.

Stress

Lo stress emozionale può alterare il ciclo di vita del capello e causare il diradamento. Uno stress eccessivo può aumentare i livelli di cortisolo (ormone dello stress) nel corpo, inglobando (contemporaneamente) nella fase telogen una notevole quantità di capelli, prima della crescita completa in fase anagen causando, quindi, il diradamento dei capelli.

Styling

Le acconciature per le quali i capelli vengono tirati e legati, possono danneggiare i follicoli nell’arco del tempo, e favorire il diradamento. Questo tipo di caduta dei capelli è meglio conosciuta come “alopecia da trazione”. 

Ecco un elenco delle acconciature che possono favorire il diradamento:

  • Trecce strette
  • Treccine
  • Trecce afro
  • Code strette

Quali sono le cause del diradamento dei capelli nelle donne?

Il diradamento dei capelli nelle donne avviene, principalmente, a causa dei cambiamenti ormonali. Nell’arco della vita, le donne attraversano alcune fasi che creano alterazioni ormonali nel corpo. Alcuni ormoni influiscono direttamente sul ciclo di vita dei capelli. Ecco perché i cambiamenti ormonali causano il diradamento dei capelli.

Il diradamento dei capelli durante la gravidanza o dopo un aborto

Se la donna attraversa una fase di squilibrio ormonale durante la gravidanza, è possibile notare il diradamento. Ad esempio, l’aborto può causare un calo del livello di estrogeni, e favorire il diradamento. In ogni caso, non è molto comune. 

Di solito, l’aumento del livello di estrogeni durante la gravidanza mantiene il capello in fase anagen per un periodo di tempo più lungo. Questo previene la caduta dei capelli e li rende più spessi.

Il diradamento dei capelli durante il periodo post-partum

Il diradamento dei capelli durante il periodo post-partum si verifica a causa dei cambiamenti a livello di ormoni estrogeni. Durante la gravidanza, gli estrogeni aumentano e, solitamente, mantengono il capello in fase anagen per un periodo più lungo. 

Dopo il parto, però, il livello di estrogeni diminuisce, e i capelli in fase anagen passano immediatamente in fase telogen. Questa “rottura” nel ciclo di vita del capello ne causa il diradamento.

Il diradamento dei capelli dopo la menopausa

Anche il diradamento dopo la menopausa si verifica a causa dei cambiamenti ormonali. La menopausa causa un enorme calo del livello di estrogeni, che possono ridurre la fase di crescita (anagen), e favorire il diradamento dei capelli nelle donne.

Come capire se i tuoi capelli hanno subito un diradamento?

I primi segni del diradamento sono un cuoio capelluto più visibile e una perdita di volume dei capelli. Per capire se il tuo cuoio capelluto è visibile o meno, puoi dare uno sguardo al punto più alto, con l’aiuto di uno specchio. 

Oppure, puoi fare una semplice coda e capire se è più fine rispetto a prima o no.

Il diradamento sul punto più alto

Il diradamento sul punto più alto del cuoio capelluto si presenta in forma estesa, sul centro. È molto comune nelle donne. Può presentarsi anche nella zona del vertex. Può essere facilmente notato con l’aiuto dello specchio puntato nella suddetta zona.

Il diradamento ai lati

Il diradamento può anche essere notato ai lati del cuoio capelluto, in forma più visibile. Il diradamento ai lati è molto più evidente per gli uomini; le donne, invece, possono notarlo quando legano i capelli.

Il diradamento alle tempie

I capelli sull’area frontale possono diventare meno spessi e densi, creando così una stempiatura molto comune negli uomini. I lati dell’attaccatura diventano sempre più sottili, creando questa forma ad “M” sulla fronte.

I capelli possono ricrescere dopo un diradamento?

Sì, i capelli diradati possono ricrescere. Il diradamento è reversibile se curato in fase iniziale. 

Se, invece, inizi il trattamento in fase avanzata, i capelli non cresceranno spessi come prima. Il trattamento aiuterà a non peggiorare la situazione.

È disponibile uno shampoo per i capelli diradati?

Gli shampoo per i capelli diradati possono aiutare durante questo processo. Il miglior shampoo per il diradamento contiene certi ingredienti, come la caffeina.

Uno studio pubblicato dall’International Journal of Dermatology mostra che la caffeina può stimolare il ciclo di vita dei capelli, contrastando l’effetto del testosterone sui follicoli nei pazienti di alopecia androgenetica (caduta dei capelli genetica). Questa stimolazione può favorire la crescita di capelli più sani, forti e lunghi.

Quali supplementi posso utilizzare per fortificare i miei capelli?

Determinati supplementi possono aiutare a fortificare i capelli e prevenire un ulteriore diradamento. In particolare:

  • PROTEINE MARINE
  • FERRO
  • ZINCO
  • VITAMINA D
  • ACIDI GRASSI

⚠️ Ricorda di consultare il tuo dottore prima dell’assunzione di qualsiasi integratore.

Ci sono rimedi fai-da-te per stimolare la crescita e fortificare i miei capelli?

Sì, effettuare un massaggio alla cute ed applicare oli vegetali sulle zone diradate può aiutare a fortificare i capelli. Il massaggio aumenta la circolazione del sangue e stimola la crescita dei capelli.

Uno studio condotto dal Dott. Taro Koyama e dal Dott. Kazuhiro Kobayashi mostra che lo stress sui follicoli causato dal massaggio può aumentare lo spessore dei capelli.

Oltre al massaggio, gli oli vegetali come rosmarino, menta piperita e chetone di lampone favoriscono la crescita dei capelli.

Come posso fermare il diradamento dei miei capelli?

Ci sono diversi modi per fermare il diradamento, tra cui:

  • UNA DIETA EQUILIBRATA
  • L’ASSUNZIONE DI INTEGRATORI
  • EVITARE ACCONCIATURE STRETTE

Una dieta sana abbinata a specifici integratori può aiutare a prevenire il diradamento legato alla malnutrizione. Inoltre, per evitare il diradamento causato dallo styling dei capelli, è necessario optare per styling poco stretti o tenere i capelli sciolti.

Routine per la cura del diradamento

Ecco una routine per il tuo diradamento costituita da 3 step. Puoi organizzare i prodotti e le tempistiche secondo le tue esigenze.

  1. Applica l’olio di rosmarino con un leggero massaggio al cuoio capelluto e attendi un paio di ore, in modo tale che i capelli assorbino l’olio.
  2. Lava i capelli con uno shampoo contenente caffeina e asciugali.
  3. Assicurati che la cute e i capelli siano asciutti, ed applica il minoxidil in crema nelle zone diradate.

Come trattare il diradamento?

Per trattare il diradamento, abbiamo a disposizione 3 principali trattamenti, elencati qui di seguito:

  • MINOXIDIL
  • FINASTERIDE
  • TERAPIA LASER
  • TRAPIANTO DI CAPELLI.

In caso di diradamento molto visibile, puoi scegliere di effettuare un trapianto di capelli, per coprire le zone più visibili del cuoio capelluto.

È possibile prevenire il diradamento?

In realtà, puoi prevenire il diradamento se eviti le azioni e i comportamenti che possono causarlo. Ad esempio, se eviti acconciature strette, eviti lo stress individuandone la causa, e assumi regolarmente cibi ricchi di proteine, puoi minimizzare il diradamento causato dai motivi sopraelencati.

[1]Matsumura, Hiroyuki et al. “Distinct types of stem cell divisions determine organ regeneration and aging in hair follicles.” Nature aging vol. 1,2 (2021): 190-204. doi:10.1038/s43587-021-00033-7

[2] Yip, Leona et al. “Role of genetics and sex steroid hormones in male androgenetic alopecia and female pattern hair loss: an update of what we now know.” The Australasian journal of dermatology vol. 52,2 (2011): 81-8. doi:10.1111/j.1440-0960.2011.00745.x

[3] Zubair, Zainab et al. “Prevalence of Low Serum Vitamin D Levels in Patients Presenting With Androgenetic Alopecia: A Review.” Cureus vol. 13,12 e20431. 15 Dec. 2021, doi:10.7759/cureus.20431

[4] Guo, Emily L, and Rajani Katta. “Diet and hair loss: effects of nutrient deficiency and supplement use.” Dermatology practical & conceptual vol. 7,1 1-10. 31 Jan. 2017, doi:10.5826/dpc.0701a01

[5] Billero, Victoria, and Mariya Miteva. “Traction alopecia: the root of the problem.” Clinical, cosmetic and investigational dermatology vol. 11 149-159. 6 Apr. 2018, doi:10.2147/CCID.S137296

[6] Samrao, Aman, and Paradi Mirmirani. “Postpartum Telogen Effluvium Unmasking Traction Alopecia.” Skin appendage disorders vol. 8,4 (2022): 328-332. doi:10.1159/000521705

[7] Brzozowska, Maria, and Andrzej Lewiński. “Changes of androgens levels in menopausal women.” Przeglad menopauzalny = Menopause review vol. 19,4 (2020): 151-154. doi:10.5114/pm.2020.101941

[8] Ring, Christina M et al. “Lasers, lights, and compounds for hair loss in aesthetics.” Clinics in dermatology vol. 40,1 (2022): 64-75. doi:10.1016/j.clindermatol.2021.08.013

[9] Panahi, Yunes et al. “Rosemary oil vs minoxidil 2% for the treatment of androgenetic alopecia: a randomized comparative trial.” Skinmed vol. 13,1 (2015): 15-21.

[10] Harada, Naoaki et al. “Effect of topical application of raspberry ketone on dermal production of insulin-like growth factor-I in mice and on hair growth and skin elasticity in humans.” Growth hormone & IGF research : official journal of the Growth Hormone Research Society and the International IGF Research Society vol. 18,4 (2008): 335-44. doi:10.1016/j.ghir.2008.01.005

[11] Oh, Ji Young et al. “Peppermint Oil Promotes Hair Growth without Toxic Signs.” Toxicological research vol. 30,4 (2014): 297-304. doi:10.5487/TR.2014.30.4.297

[12] Koyama T, Kobayashi K, Hama T, Murakami K, Ogawa R. Standardized Scalp Massage Results in Increased Hair Thickness by Inducing Stretching Forces to Dermal Papilla Cells in the Subcutaneous Tissue. Eplasty. 2016 Jan 25;16:e8. PMID: 26904154; PMCID: PMC4740347.

[13] Almohanna, Hind M et al. “The Role of Vitamins and Minerals in Hair Loss: A Review.” Dermatology and therapy vol. 9,1 (2019): 51-70. doi:10.1007/s13555-018-0278-6

[14] van Beek, Nina et al. “Thyroid hormones directly alter human hair follicle functions: anagen prolongation and stimulation of both hair matrix keratinocyte proliferation and hair pigmentation.” The Journal of clinical endocrinology and metabolism vol. 93,11 (2008): 4381-8. doi:10.1210/jc.2008-0283

[15] Hagenaars, Saskia P et al. “Genetic prediction of male pattern baldness.” PLoS genetics vol. 13,2 e1006594. 14 Feb. 2017, doi:10.1371/journal.pgen.1006594

[16] Fischer, T W et al. “Effect of caffeine and testosterone on the proliferation of human hair follicles in vitro.” International journal of dermatology vol. 46,1 (2007): 27-35. doi:10.1111/j.1365-4632.2007.03119.x