Indice dei contenuti

Quale carenza di vitamine causa la caduta dei capelli? Analisi e prevenzione

Analizzando le carenze vitaminiche che portano alla caduta dei capelli, possiamo notare che le carenze di vitamina D, vitamina B12, biotina, acido folico e niacina (vitamina B3) sono le principali responsabili. Questo perché i suddetti nutrienti migliorano la crescita dei capelli e mantengono sani il cuoio capelluto e i capelli. Per questo motivo, è possibile assistere ad una caduta di capelli anomala in caso di carenza di vitamine e nutrienti sopraelencati.

Avere una carenza vitaminica è una problematica molto comune. In tutto il mondo, oltre 2 miliardi di persone sono carenti di almeno un tipo di vitamina o minerale. Dal momento che si tratta di un problema comune, se noti una caduta dei capelli che non riesci a spiegarti, potrebbe trattarsi di una caduta legata ad una carenza nutritiva o vitaminica.

Parliamo ora degli argomenti che tratteremo in questo articolo:

  • LA CADUTA DEI CAPELLI E LA CARENZA DI VITAMINE POSSONO ESSERE CORRELATE
  • ALCUNE CARENZE VITAMINICHE, TRA CUI LA VITAMINA D, POSSONO CAUSARE LA CADUTA DEI CAPELLI.
  • LA CADUTA DI CAPELLI LEGATA A  CARENZE VITAMINICHE È, SOLITAMENTE, TEMPORANEA.
  • LA MANCANZA DI MAGNESIO E DI ALTRI MINERALI PUÒ PORTARE ALLA CADUTA DEI CAPELLI
  • DONNE, BAMBINI E PERSONE VEGANE HANNO PIÙ PROBABILITÀ DI SVILUPPARE UNA CARENZA DI VITAMINE.
  • È POSSIBILE RISOLVERE LA CARENZA CON L’ASSUNZIONE ALIMENTARE O INTEGRATORI
  • UN CONSUMO NON NECESSARIO DI INTEGRATORI PUÒ CAUSARE PERDITA DI CAPELLI E/O PROBLEMI DI SALUTE.
  • PUOI FARE UN ESAME PER CAPIRE SE HAI QUALCHE CARENZA VITAMINICA.

Quale carenza di vitamine causa la caduta dei capelli?

Sono innumerevoli le vitamine la cui carenza causa la caduta dei capelli. Ecco alcune delle note carenze vitaminiche che possono portare alla caduta dei capelli:

  • VITAMINA D
  • B12
  • BIOTINA
  • ACIDO FOLICO
  • NIACINA
  • BIOTINA

Per capire quale sia la carenza che causa la caduta dei tuoi capelli, è necessario recarsi da un medico ed eseguire un controllo dei livelli di vitamine.

Ora che abbiamo compreso quali carenze vitaminiche possono portare alla caduta dei capelli, entriamo ulteriormente nei dettagli, iniziando dalla vitamina D.

Caduta dei capelli da carenza di vitamina D

La vitamina D è una componente essenziale del ciclo di vita del follicolo pilifero e la sua carenza può portare alla caduta dei capelli. I follicoli piliferi hanno dei recettori di vitamina D, la quale ha una funzione di aiuto nella crescita dei capelli legandosi a questi recettori.

Gli studi hanno dimostrato come la carenza di vitamina D sia una condizione comune tra i pazienti che soffrono di alopecia areata, alopecia androgenetica e telogen effluvium.

In uno studio condotto nel 2016, che si concentrava sull’analisi dei livelli di vitamina D in presenza di caduta dei capelli femminile, si è notato come le pazienti con alopecia androgenetica avessero livelli di vitamina D più bassi rispetto alle pazienti che non avevano questa condizione.

I sintomi della caduta di capelli correlata alla carenza di vitamina D possono includere sia il diradamento che la caduta diffusa dei capelli o anche una caduta di capelli a macchie.

Caduta dei capelli da carenza di vitamina B12

La carenza di vitamina B12 può portare alla caduta dei capelli poiché porta, in primo luogo, ad una riduzione della quantità di globuli rossi. I follicoli piliferi rimangono in vita se ricevono l’ossigeno necessario e i nutrienti fondamentali tramite il sangue.

La vitamina B12 è uno degli elementi fondamentali nella produzione dei globuli rossi, ecco perché la carenza di B12 può causare la caduta dei capelli.

Caduta dei capelli da carenza di acido folico

La carenza di acido folico può causare la caduta dei capelli, perché l’acido folico svolge un ruolo importantissimo nel miglioramento della qualità delle cellule. 

In termini di caduta di capelli da carenza di acido folico, questa avviene perché i capelli possono avere difficoltà a mantenersi sani. Il mantenimento e l’ulteriore crescita dei capelli vengono interrotti e questo, nel lungo periodo, ne provoca la caduta.

Caduta dei capelli da carenza di niacina

La niacina è essenziale per la naturale funzione del follicolo pilifero, la circolazione sanguigna e la riduzione dell’infiammazione del cuoio capelluto. La carenza di niacina può innescare delle interruzioni del ciclo pilifero, portando i follicoli a non ricevere più il sangue necessario e a conseguenti infiammazioni.

Inoltre, la carenza di niacina può portare ad una rara condizione chiamata pellagra (una patologia nutrizionale), che può causare, di conseguenza, la caduta dei capelli. 

In termini di pellagra, la carenza di niacina altera il funzionamento delle cellule, che iniziano a non funzionare più in maniera corretta. Questa alterazione della funzione cellulare può anche influenzare i capelli, interferire con il ciclo di vita di capelli e causare la caduta dei capelli.

Caduta dei capelli da carenza di biotina

La carenza di biotina (vitamina B7) può portare alla caduta dei capelli, ma è una condizione piuttosto rara. La vitamina B7 aiuta a migliorare la salute dei capelli, supportandone la sintesi proteica. 

L’organismo produce piccole quantità di biotina da sé. Per cui, una persona che ha un’alimentazione sana riesce, solitamente, ad avere livelli sufficienti di biotina. 

Sorprendentemente, mentre è stato dimostrato che un livello troppo basso di biotina può portare alla caduta dei capelli, l’uso di integratori come forma preventiva è ancora un argomento molto controverso. L’integrazione può aiutare a migliorare la salute dei capelli nei pazienti carenti, ma non sono sufficienti gli studi che dimostrano i suoi benefici nelle persone che non presentano carenza.

La caduta dei capelli da carenza vitaminica è permanente?

Di solito, la caduta dei capelli causata da una carenza nutrizionale non è permanente. Normalmente, la perdita dei capelli si conclude quando viene risolta la carenza vitaminica. 

Poiché la carenza vitaminica in sé non è permanente ed è una condizione curabile, si riusciranno a fermare tutti gli effetti della carenza vitaminica curando la carenza stessa.

Perché le vitamine sono essenziali per la salute dei capelli?

Il motivo è semplice: le cellule dei capelli hanno bisogno di vitamine per funzionare correttamente.

Considerando che gli esseri umani hanno bisogno di assumere cibo per sopravvivere, i follicoli piliferi hanno bisogno di assumere le vitamine necessarie per sopravvivere e produrre capelli sani. Per questo motivo, la carenza vitaminica provoca un’interruzione della funzione del follicolo pilifero e può causare la caduta dei capelli.

Quali sono le cause della carenza di vitamine?

Le principali cause delle carenze vitaminiche sono 3: 

  • MALNUTRIZIONE
  • DIETE FERREE
  • MALASSORBIMENTO (IL CORPO NON RIESCE AD ASSORBIRE CORRETTAMENTE LE VITAMINE)

Chi è più predisposto ad avere una carenza di vitamine?

Le donne e i vegani hanno un rischio più alto di soffrire di carenze vitaminiche. Le persone che seguono diete rigide e perdono quantità eccessive di peso vanno incontro anche alla perdita di capelli.

Gli squilibri ormonali nelle donne sono comuni, e rendono le stesse più vulnerabili a carenze nutrizionali e vitaminiche. I vegani, invece, potrebbero non assumere la quantità necessaria di vitamine a causa della rimozione dalla dieta di tutti gli alimenti di origine animale.

Le diete rigorose limitano l’apporto di vitamine e questo porta alla perdita di capelli.

Come capire se ho una carenza vitaminica?

Un esame del sangue che rileva l’eventuale carenza di vitamine è tutto ciò di cui hai bisogno. È un semplicissimo esame del sangue. L’infermiera effettuerà un prelievo del sangue sul braccio proprio come un classico esame del sangue. Il test mostra eventuali carenze (e a quale livello) di vitamine.

L’assunzione eccessiva di vitamine può causare la caduta dei capelli?

Assumere troppe vitamine può causare l’ipervitaminosi (tossicità vitaminica), che può portare ad una vasta gamma di problemi di salute come perdita di capelli, mal di testa o danni al fegato.

Integrare in maniera eccessiva alcuni tipi di nutrienti come il selenio e la vitamina A può alterare il ciclo del capello e interrompere la funzione del follicolo, portando alla caduta dei capelli. Non sottovalutare l’importanza di un consulto medico prima dell’assunzione di qualsiasi tipo di integratore vitaminico o nutrizionale.

Quale carenza di minerali può causare la caduta dei capelli?

Esistono alcuni tipi di minerali che potrebbero causare la caduta dei capelli qualora ci si trovasse in uno stato di carenza, tra cui:

  • Magnesio: mantiene sani i follicoli piliferi, favorendo il flusso sanguigno e aiutando il processo di sintesi proteica.
  • Ferro: favorisce la circolazione sanguigna sul cuoio capelluto.
  • Calcio: può regolare gli ormoni ed è vitale per la salute dei follicoli piliferi.
  • Zinco: migliora il ciclo di vita dei capelli e svolge un ruolo nella regolazione ormonale.
  • Potassio: un rapporto potassio basso/sodio alto può rendere molto difficile per i follicoli piliferi ottenere i nutrienti necessari.
  • Selenio: svolge un ruolo importante nella sintesi proteica.

Le carenze nutrizionali possono causare la caduta dei capelli?

Sì, le carenze nutrizionali influiscono sulla caduta dei capelli. Ecco alcune delle carenze di nutrienti più comuni che causano la caduta dei capelli:

  • Proteine: i capelli sono costituiti da proteine, in particolare cheratina (un tipo di proteina).
  • Collagene: un tipo di proteina che ha anche un ruolo essenziale nella produzione di cheratina.
  • Omega-3: fornisce molti nutrienti ai capelli e riduce l’infiammazione del cuoio capelluto.

Come far ricrescere i capelli caduti a causa di carenza di minerali e vitamine?

La caduta dei capelli da carenza di nutrienti può essere trattata con:

  • MIGLIORAMENTO DELLA DIETA
  • ASSUNZIONE DI INTEGRATORI VITAMINICI PER VIA ORALE
  • ASSUNZIONE DI INTEGRATORI VITAMINICI INIETTABILI

Una dieta sana, che si concentra sul ripristino dei nutrienti mancanti, potrà aiutare a fermare la caduta dei capelli, oppure si possono aggiungere integratori vitaminici.

Esistono due tipi di integratori vitaminici, quelli per via orale e quelli iniettabili. Entrambi curano la carenza di vitamine, ma quelli iniettabili sono più efficaci, poiché vengono assunti direttamente per via endovenosa. Mentre le vitamine per via orale sono solitamente vendute da banco senza prescrizione, le vitamine iniettabili richiedono una prescrizione.

Gli integratori da banco possono essere assunti quotidianamente, ma alcune capsule di vitamina D vanno assunte solo due volte a settimana. Le tempistiche di assunzione dei farmaci iniettabili cambiano in base al tipo di vitamina assunta. Ad esempio, può essere una volta alla settimana o una volta al mese.

Come organizzare la dieta perfetta per curare le carenze nutrizionali: macro e micro

Per prevenire la caduta dei capelli da carenza di nutrienti, è necessario seguire una dieta equilibrata sia nei macronutrienti (carboidrati, proteine e grassi) che nei micronutrienti (vitamine e minerali). Devi conoscere quante proteine, quanto micronutrienti e quanti micronutrienti dovresti assumere in base alle tue necessità, al tuo stile di vita, al tuo stato di salute, al tuo peso e alla tua altezza.

Ora che sai quale carenza di vitamine causa la caduta dei capelli, puoi aggiungere alimenti ricchi di queste vitamine alla tua dieta.

⚠️ Ti consigliamo vivamente di consultare un endocrinologo e un nutrizionista per conoscere la dieta migliore per te. Richiederanno un esame del sangue per vedere le tue carenze.

[1] Zempleni, Janos et al. “Biotin and biotinidase deficiency.” Expert review of endocrinology & metabolism vol. 3,6 (2008): 715-724. doi:10.1586/17446651.3.6.715

[2] Almohanna, Hind M et al. “The Role of Vitamins and Minerals in Hair Loss: A Review.” Dermatology and therapy vol. 9,1 (2019): 51-70. doi:10.1007/s13555-018-0278-6

[3] Patel, Deepa P et al. “A Review of the Use of Biotin for Hair Loss.” Skin appendage disorders vol. 3,3 (2017): 166-169. doi:10.1159/000462981

[4] Natarelli, Nicole et al. “Integrative and Mechanistic Approach to the Hair Growth Cycle and Hair Loss.” Journal of clinical medicine vol. 12,3 893. 23 Jan. 2023, doi:10.3390/jcm12030893

[5] Redzic S, Hashmi MF, Gupta V. Niacin Deficiency. [Updated 2023 Jul 25]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2023 Jan-.

[6] Choi, Yun-Ho et al. “Niacinamide Down-Regulates the Expression of DKK-1 and Protects Cells from Oxidative Stress in Cultured Human Dermal Papilla Cells.” Clinical, cosmetic and investigational dermatology vol. 14 1519-1528. 18 Oct. 2021, doi:10.2147/CCID.S334145

[7] Rasheed, H et al. “Serum ferritin and vitamin d in female hair loss: do they play a role?.” Skin pharmacology and physiology vol. 26,2 (2013): 101-7. doi:10.1159/000346698

[8] Jaripur, Mahsima et al. “The effects of magnesium supplementation on abnormal uterine bleeding, alopecia, quality of life, and acne in women with polycystic ovary syndrome: a randomized clinical trial.” Reproductive biology and endocrinology : RB&E vol. 20,1 110. 2 Aug. 2022, doi:10.1186/s12958-022-00982-7

[9] Trost, Leonid Benjamin et al. “The diagnosis and treatment of iron deficiency and its potential relationship to hair loss.” Journal of the American Academy of Dermatology vol. 54,5 (2006): 824-44. doi:10.1016/j.jaad.2005.11.1104

[10] Karashima, Tadashi et al. “Oral zinc therapy for zinc deficiency-related telogen effluvium.” Dermatologic therapy vol. 25,2 (2012): 210-3. doi:10.1111/j.1529-8019.2012.01443.x

[11] Lin, Richard L et al. “Systemic causes of hair loss.” Annals of medicine vol. 48,6 (2016): 393-402. doi:10.1080/07853890.2016.1180426

[12] Balbás, G Márquez et al. “Study on the use of omega-3 fatty acids as a therapeutic supplement in treatment of psoriasis.” Clinical, cosmetic and investigational dermatology vol. 4 (2011): 73-7. doi:10.2147/CCID.S17220

[13] Gong, Y et al. “Calcium regulation of androgen receptor expression in the human prostate cancer cell line LNCaP.” Endocrinology vol. 136,5 (1995): 2172-8. doi:10.1210/endo.136.5.7720667

[14] Preventing and controlling micronutrient deficiencies in populations affected by an emergency, World Health Organization, 2007.

[15] Hosking, Anna-Marie et al. “Complementary and Alternative Treatments for Alopecia: A Comprehensive Review.” Skin appendage disorders vol. 5,2 (2019): 72-89. doi:10.1159/000492035

[16] Zubair, Zainab et al. “Prevalence of Low Serum Vitamin D Levels in Patients Presenting With Androgenetic Alopecia: A Review.” Cureus vol. 13,12 e20431. 15 Dec. 2021, doi:10.7759/cureus.20431